C.I.: Vestibolite Vulvare e Vulvodinia

CISTITE INTERSTIZIALE: VESTIBOLITE VULVARE E VULVODINIA

La Cistite Interstiziale si associa spesso ad altre malattie, tra cui la vestibolite vulvare e la vulvodinia. NON CI FACCIAMO MANCARE NIENTE !!!

La vulva è la parte genitale esterna della vagina, che comprende grandi e piccole labbra, clitoride, orifizio uretrale, imene. Il vestibolo è il rivestimento della zona vulvare compresa tra le piccole labbra, cioè tutto quel tessuto rossastro e più delicato racchiuso dalle grandi labbra e che resta al di fuori della vagina.  La vestibolite vulvare indica l’infiammazione di questo tessuto rossastro esterno con conseguente dolore. Può essere localizzata e quindi coinvolgere solo il clitoride (clitoridodinia), l’ingresso vaginale, l’orifizio uretrale (uretrodinia), oppure generalizzata con dolore esteso a tutto il vestibolo vulvare.

La cronicizzazione della sintomatologia trasforma la vestibolite vulvare in vulvodinia, ovvero in dolore vulvare senza necessaria presenza di infiammazione. Il fastidio può essere descritto come bruciore, dolore irritazione, sensazione di “gonfiore o arrossamento”. Il dolore può essere costante o intermittente, localizzato o diffuso. La gravità del problema varia da un lieve fastidio a un dolore molto intenso e debilitante.

Entrambe le patologie sono molto molto fastidiose, spesso debilitanti.

Purtroppo anche io ne soffro e molto spesso.  Bruciori continui, arrossamenti, taglietti, ogni tanto infezioni da candida, accompagnano le mie giornate.  Questi sintomi vanno aggiunti a quelli alla vescica e non si capisce mai quale dei due scateni l’altro.

Oltre al Laroxyl (che dovrebbe aiutare), si usano una serie di creme e cremine o altri medicamenti. Le ho provate tutte e posso dire che nessuna dia veramente sollievo a lungo termine.

Saginil, Xerem, Ausilium crema, Arnica compositum heel, yogurth bianco senza zucchero (inserito in vagina con siringa), gocce di pompelmo via orale (per candida), fermenti lattici ecc…

Questi sintomi vanno e vengono anche durante la giornata.  Il bello è che quando sembra che stiano passando aumentano.  Portare i pantaloni è diventato un incubo, meglio la gonna e se sono a casa, con sotto niente.

La sofferenza cronica porta ad essere sempre nervose, arrabbiate, scontrose, spesso depresse.  Quante volte ci siamo domandate: PERCHE’ PROPRIO A ME ? CHE COSA HO FATTO DI MALE PER MERITARE TUTTO QUESTO ? …….

2 thoughts on “C.I.: Vestibolite Vulvare e Vulvodinia

    • Salve Lina mi spiace che anche tu soffra di questa patologia molto, molto fastidiosa. Spero che tu abbia un bravo medico che riesca ad aiutarti.
      Mi spiace ma non so rispondere al tuo “grido di dolore”. In bocca al lupo. Sonia

Rispondi