CI: Dieta di Eliminazione

CISTITE INTERSTIZIALE: DIETA DI ELIMINAZIONE CIBI PROBLEMATICI

agrumi 300x213 CI: Dieta di EliminazionePer quanto riguarda le problematiche con gli alimenti, sia che si tratti di un’allergia o di una sensibilità, il trattamento è lo stesso: una dieta di eliminazione.

Per chi soffre di Cistite Interstiziale la dieta di eliminazione consiste nel rimuovere inizialmente i potenziali cibi problematici dalla propria dieta per poi successivamente aggiungerli uno alla volta per vedere se quel determinato alimento provoca davvero un problema.

caffe 150x150 CI: Dieta di EliminazioneELENCO ALIMENTI PIU’ FASTIDIOSI PER CHI SOFFRE DI CISTITE INTERSTIZIALE:

  • Alcool (bevande alcoliche)
  • Dolcificanti artificiali (aspartame e saccarina)
  • Caffè
  • Succhi di frutta agli agrumi e agrumi
  • Alcuni vegetali (pomodori ecc..)
  • Succo di mirtillo
  • Peperoncino
  • Bevande Gassate (Coca Cola ecc..)
  • Cibi piccanti

pomodori 150x150 CI: Dieta di EliminazioneDal momento che la sensibilità a specifici alimenti può variare tra gli individui che soffrono di Cistite Interstiziale, è importante determinare quali siano i vostri cibi personali problematici. Una volta individuati, dovrete apportare le modifiche necessarie alla vostra dieta, eliminando o cambiando gli alimenti che ingerite per aiutare a controllare i sintomi della malattia, e questo può richiedere parecchio tempo.

Concedetevi tutto il tempo necessario. Non scoraggiatevi. Se preferite potete consultare un dietista specializzato in Cistite Interstiziale (se lo trovate in Italia).

Inoltre, evitate i cibi a cui siete sicuramente allergici, infatti allergie alimentari pre-esistenti, come un’allergia alle noci o ai cereali, possono scatenare l’irritazione della vescica in caso di Cistite Interstiziale o una reazione allergica più forte.

ESEMPIO DI COME REALIZZARE “UNA DIETA DI ELIMINAZIONE”

Fase 1

  • Eliminate gli alimenti sospetti, per quattro settimane. Se non siete sicure di quali alimenti siano, iniziate eliminando i cibi in generale più fastidiosi per i pazienti di CI (vedi sopra oppure scaricate lista completa nell’articolo dieta).
  • Non mangiate nessuno dei cibi o bevande che sospettiate vi facciano male. Non barate, nessuno vi giudica.
  • Anche se la pratica standard per il trattamento delle allergie alimentari è quella di eliminare questi alimenti per due settimane, è possibile ottenere una risposta più definitiva, eliminando gli alimenti sospetti per un periodo più lungo.

Fase 2

  • Aggiungete gli alimenti uno alla volta, un alimento a settimana. Iniziate prima con quello che vi manca di più, e mangiatene tutto quello che volete per una settimana. Smettete subito se doveste provare fastidio. Anche in questo caso la pratica standard è di tre o quattro giorni, ma una settimana aiuta ad identificare meglio gli alimenti sospetti.
  • Non introducete mai più di un alimento o bevanda alla volta.
  • Se un alimento o una bevanda vi provoca fastidi, stateci lontani. In caso contrario, inseritelo nella vostra dieta. Poi passate ad un alimento o ad una bevanda successiva sulla vostra lista dei prodotti da reintrodurre nella dieta.

Fase 3

  • Dite addio ai vostri alimenti problematici per un anno intero.
  • A volte capita, che se non si è mangiato un cibo problematico per un lungo periodo di tempo, si possa reinserirlo nella dieta. Per scoprirlo basta ritornare alla fase 2 e rifare il test.

ARMATEVI DI TANTA PAZIENZA !

Anche io dovrò rifare una bella dieta di eliminazione in quando i sintomi continuano a darmi parecchio fastidio.  Ci provo.

Traduzione libera di articolo in inglese tratto dal sito Interstitial Cystitis: cliccate qui

ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE:

Rispondi