CI: Esercizio Fisico

CISTITE INTERSTIZIALE: L’ESERCIZIO FISICO E’ RACCOMANDATO O NO ?

Quando si prova fastidio fisico o dolore, o si è stanchi dopo aver passato la notte in bianco, può essere difficile fare ginnastica. Le persone che soffrono di gravi forme di cistite interstiziale sanno che anche i movimenti più prudenti provocano disagio. Tuttavia molti pazienti con CI, anche colpiti da forme gravi, fanno uno sforzo per impegnarsi in qualche forma di esercizio fisico e sostengono che l’attività li faccia sentire meglio sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Ci sono prove schiaccianti a favore.

fitness center 229x300 CI: Esercizio FisicoL’esercizio fisico può sollevare gli spiriti, alleviare la depressione e innescare il rilascio nei nostri corpi di antidolorifici naturali, le endorfine. Molti pazienti ritengono che l’esercizio fisico regolare aiuti ad alleviare i sintomi richiedendo un uso minore di numero di farmaci. L’esercizio fisico può aiutare ad aumentare il flusso di sangue al bacino, sostenendo in tal modo la fornitura di ossigeno e altri nutrienti chiave per gli organi e i muscoli pelvici. Inoltre, se praticato regolarmente, aiuta a ridurre il peso corporeo. Ma forse la cosa più importante è che l’esercizio fisico può aiutare a rafforzare (o rilassare) i muscoli del pavimento pelvico (che causano tanto dolore).

STORIA DI UN ATLETA

Per un atleta professionista o un “assatanato” di fitness, una diagnosi di Cistite Interstiziale e / o dolore pelvico crea grande tensione e confusione. Per lui l’esercizio fisico è un piacere, una gioia. Ama il modo in cui si sente. Gli piace essere in forma e la routine di andare in palestra diversi giorni alla settimana, facendo nuoto, canottaggio e il sollevamento pesi; è la sua vita.

Uno di questi atleti racconta che dopo la diagnosi terribile di Cistite Interstiziale, ha lavorato ancora più aggressivamente e, oltre al dolore devastante si è dovuto confrontare anche contro la frustrazione della sua famiglia che vedeva chiaramente che stava peggio dopo lo sforzo intenso.  Ma lui, d’altra parte, si stava godendo la sua scarica di adrenalina. Ci è voluto un anno prima che accettasse che la sua routine troppo faticosa non lo aiutava. E’ stato quando una persona di supporto al gruppo dei malati di Cistite Interstiziale gli ha ricordato che il dolore è un sintomo che suggerisce che dovremmo, forse, rallentare un po’ il ritmo cosa che lui non aveva mai fatto fino a quel momento. A quel punto ha smesso di fare esercizio fisico per un paio di mesi, dando al suo corpo il tempo di recuperare. Poi ha incominciato ad ascoltare attentamente i suggerimenti che gli venivano dati e ha modificato i suoi allenamenti di conseguenza. Non ci volle molto tempo prima che potesse di nuovo godere del suo nuovo sport !

camminare 300x274 CI: Esercizio FisicoQuando si è in una fase di dolore e sofferenza bisogna averne rispetto e considerarlo come un indicatore che in effetti il nostro organismo sta male, ha bisogno di aiuto. A questo punto l’unica cosa da fare è di modificare gli allenamenti diminuendone l’intensità. Per esempio per alcuni giorni l’allenamento può consistere in una semplice passeggiata intorno all’isolato. Ma nei giorni in cui ci si sente bene bisogna godere dello sport perché fa bene (sempre con moderazione).

Qui di seguito troverete alcuni suggerimenti di programmi di esercizi che sono stati creati per i pazienti alle prese con il dolore pelvico.

ALCUNI SUGGERIMENTI (FARE E NON FARE):

NON sforzatevi se sentite dolore. – Se siete in fase dolorosa con un attacco di Cistite Interstiziale o dolore pelvico non eseguite troppi sforzi. Una tranquilla passeggiata su e giù per la strada può sollevare il vostro spirito e combattere il dolore naturalmente attraverso la produzione di endorfine.

NON continuate un esercizio che vi provoca dolore e/o disagio nella vostra zona pelvica . Se fa male, smettetela.

NON concentratevi sullo stesso esercizio per lunghi periodi di tempo. Per evitare di provocare tensione muscolare nel bacino, posizionatevi con una gamba indietro e una davanti e bilanciate gli allenamenti concentrandovi sul condizionamento aerobico e la forza.

NON sedetevi per lunghe ore in sella alla bicicletta. E’ noto che la bici può causare disagio ai nervi del pavimento pelvico tra cui intorpidimento, formicolio e dolore.

Modificate la durata del vostro allenamento. Provate intervalli di cinque minuti con il tapis roulant, il vogatore e la bicicletta reclinata.

Provate esercizi di resistenza e forza.  Anche se il vostro bacino è dolente e sensibile non lasciate che vi impediscano di  lavorare in modo indipendente su gambe e braccia.

Chiedete il permesso di rallentare. Se sentite dolore e disagio, interrompete qualsiasi esercizio che ve li stia provocando.

PROVATE ESERCIZI PIU’ LEGGERI COME:

  • Aerobica a basso impatto.
  • Camminare.
  • Yoga, Tai Chi
  • Nuoto, corsa, bicicletta, sollevamento pesi, se i sintomi lo permettono. Attenzione all’acqua delle piscine che può provocare disagi. Cercate piscine che non utilizzano il cloro e comunque subito dopo essere usciti dalla piscina rimuovere il costume e fate la doccial
  •  Il sistema di ginnastica “Body Recall” creato per persone anziane o disabili comprende una serie di esercizi che possono essere fatti a letto.
  • Gli esercizi di Kegel, che rafforzano i muscoli che sostengono la vescica e l’uretra. Sono utili in modo particolare per chi ha problemi di incontinenza. (attenzione, questi esercizi non vanno bene per chi soffre di Cistite Interstiziale, a me avevano suggerito gli esercizi di Kegel Reverse)
  • Golf o anche mini-golf
  • Bowling
  • Sport con racchetta

Testi tratti da articoli pubblicati su: www.ic-network.com e www.ichelp.org.

PER SICUREZZA RICORDATEVI SEMPRE DI CHIEDERE CONSIGLIO AL VOSTRO SPECIALISTA PRIMA DI INTRAPRENDERE QUALSIASI INIZIATIVA PERSONALE, POTRESTE SOLO FARVI DEL MALE E PEGGIORARE LA SITUAZIONE.

ESPERIENZA PERSONALE

Io non pratico sport, anche se ne ho praticati tanti da ragazza (tennis, sci, nuoto ecc..). Mi piacerebbe tornare in piscina e soprattutto al mare, ma ho terrore delle infezioni nelle parti intime a causa di sostanze chimiche o altro (micosi ecc…).

Però ho notato che camminare o meglio passeggiare mi fa bene. Quando ho dolori al pavimento pelvico, camminare tranquillamente, senza sforzi, magari intorno all’isolato è un toccasana. Provate anche voi!

VAI ALLA SEZIONE CISTITE INTERSTIZIALE

Rispondi