C.I: Dieta

CISTITE INTERSTIZIALE: DIETA/ALIMENTAZIONE

dieta cistite interstiziale 300x200 C.I: DietaIn linea di massima i fastidi dovuti alla Cistite Interstiziale, migliorano o peggiorano a seconda dell’alimentazione.  Anche io come tante altre pazienti, ho eliminato dalla dieta i cibi che sicuramente potevano dare fastidio alla vescica (soprattutto quelli acidi).

Prima cosa verificare ogni tanto il ph delle urine. Per verificare il ph delle urine, sotto consiglio dell’urologo ho comprato le cartine al tornasole. Si trovano in farmacia o su internet in rotolini (meno care, ma meno precise) o in strisce con vari indicatori non solo il ph (più care, ma più precise). Si immerge un pezzetto di cartina o una striscia in un bicchiere, dove si è raccolta l’urina, e dopo poco tempo la cartina cambia colore.  Se invece avete comprato le strisce, sulla confezione ci sono le indicazioni per capire a seconda del colore se l’urina è acida o basica.  Questo serve soprattutto per poter aggiustare la dieta e capire quali cibi, più acidi, possono dare fastidi e provocare bruciori a livello vescicale.

CONSIGLIO: Se l’urina è troppo acida si può sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e questo aiuta ad alcalinizzarla.  Qualche volta ho assunto il bicarbonato di sodio come misura preventiva prima di consumare “cibi problematici”. Prima di seguire questo consiglio, verificate con il vostro medico se potete assumere il bicarbonato di sodio perchè può dare problemi a chi soffre di patologie cardiache o di pressione alta.

Tornando all’alimentazione per pazienti che soffrono di Cistite Interstiziale, si trovano su internet una serie di siti con elenchi di cibi proibiti, consigliati, o da provare con cautela.  Ve ne segnalo uno (purtroppo è in inglese) cliccate qui. Scaricate il file pdf con tutta la lista dei cibi problematici.

Siccome non tutti sanno l’inglese, ho pensato di tradurre la lista dei cibi che trovate qualche riga sopra dal sito americano www.ic-network.com.

Per quanto riguarda la traduzione ho fatto del mio meglio cercando di essere il più accurata possibile. Se volete il documento tradotto scaricate : 2012icnfoodlist-it.

Bisogna stare attente con l’alimentazione e iniziare con i cibi ammessi (non problematici), soprattutto se siete in fase critica. Se la situazione migliora, alcuni dei cibi sconsigliati possono essere gradatamente riammessi nella dieta.  Utilizzando la lista dei cibi, potete creare dei pasti nutrienti e saporiti.

Ricordiamoci sempre che anche se alcuni cibi ci sono preclusi, bisogna sempre VOLERSI BENE e coccolarsi anche per quanto riguarda il palato.

VISITATE LA SEZIONE RICETTE O ALIMENTAZIONE NELLA CATEGORIA CISTITE INTERSTIZIALE

NON SCORAGGIATEVI, INIZIALMENTE BISOGNA FARE MOLTE PROVE, POI CON IL TEMPO SI RIESCE A GESTIRE MEGLIO LA DIETA E I RELATIVI DISTURBI.

9 thoughts on “C.I: Dieta

    • Cara Silvana, il blog l’ho creato quasi come un diario personale, una specie di sfogo per raccontare quello che mi stava succedendo. Non è un forum dove ci si iscrive e le persone interagiscono. Qui si possono lasciare dei commenti e io provo a rispondere. Buona giornata e spero tanto che tu riesca a migliorare velocemente. Purtroppo con questa patologia bisogna avere pazienza, ma poi i risultati arrivano, come nel tuo caso. Sonia

  1. Ciao Eliana ho scoperto solo da 2 GG il tuo interessantissimo blog sulla CI che ho scoperto di avere solo da 4 mesi dopo anni di sofferenze e visite urologiche dopo varie ricerche sono approdata dal dr. Porru medico molto disponibile e da tre mesi prendo laroyil 5 gocce solo al mattino e da due mesi il fibrase . il dolore perlvico sono da circ 3 mesi che è sotto controllo la frequenza minzionale c’è ancora spero che migliori. Scusa vorrei chiederti una cosa: ho letto con interesse la dieta con i cibi da evitare e già sapevo degli agrumi infatti non mangiando vitamina C ho cominciato a prendere un integratore appunto di vitamina C e precisamente da 1000 mg dose consigliata giornalmente,. Tu pensi che la devo sospendere o la posso assumere? Grazie mille e grazie per il blog

    • Buon giorno Silvana sono contenta che il blog ti piaccia. Ribadisco che non sono un medico e quindi non posso dare consigli, quello che posso sicuramente dirti è che il dr Porru (da cui vado anche io dal 2009) è una persona molto molto gentile e professionale. Io personalmente non prenderei vitamina c perchè non nè abbiamo bisogno anche se non mangi più agrumi (la vitamina ci si trova anche in altri cibi) a meno che tu non abbia delle carenze particolari. Fai come me, quando ho un dubbio scrivo direttamente una mail al dr Porru e lui mi risponde sempre. Sonia

  2. Ciao! Il tuo blog è molto interessante, tuttavia non riesco a leggere ogni singolaparola poichè la mia CI ‘ solo presunta, non ancora accertata e leggere dei sintomi che confermano la mia paura mi spaventa. I dottori fanno fatica ad avvallare la mia teoria. Sono alla ricerca di qualcuno in grado di comprendere ed aiutrmi. Al momento lavoro sulla mia alimentazione, alcuni cibi irritano evidentemente altri mi mettono in totale confusione. Per la tua esperienza: l’olio può essere irritante? le erbe aromatiche? I pasti…io sono anche estremamente sottopeso, per cui i miei pasti sono piuttosto abbondanti in questo momento della mia vita perchè devo reuperare 12 kg, anche questo può incidere sulla vescica, per cui sarebbe più opportuno spezzare? Ti ringrazio di cuore. Stai facendo un grande cosa…portare la tua esperienza e dare voce alle esperienze degli altri.

    • Cara Eliana ti risponderò privatamente. In ogni modo il consiglio che ti do è cercare al più presto un dottore specializzato in Cistite Interstiziale che possa aiutarti a confermare (spero di no) se hai la malattia oppure ad escluderla.
      Grazie per il tuo apprezzamento.

      Sonia

Rispondi