C.I.: Omeopatia-Fisioterapia

CISTITE INTERSTIZIALE: TERAPIE ALTERNATIVE (OMEOPATIA E FISIOTERAPIA)

Vorrei parlare principalmente di queste due “terapie alternative” da me testate.

omeopatia C.I.: Omeopatia Fisioterapia

Sotto insistenza di mia sorella che crede molto nell’Omeopatia e sostiene che ne trova giovamento, anche se molto dubbiosa, ho voluto provarla. In quel periodo della mia vita ero particolarmente a terra e avrei provato qualsiasi cosa.

Dopo la compilazione di un vasto questionario, più una visita conoscitiva con discussione approfondita su vari temi personali e correlati alla mia patologia, mi sono stati prescritti diversi medicamenti a seconda della mia sintomatologia.

Ho provato per vari mesi una serie di prodotti da prendere a tutte le ore più volte al giorno. Oramai ero diventata una farmacia ambulante e quasi ogni ora dovevo assumere qualcosa (gocce, pastiglie sublinguali, prodotti liquidi, compresse).

L’Omeopatia ha anche altri difetti: i costi e i tempi. Infatti le visite non sono a buon mercato e neanche i medicinali che oltre tutto non sono rimborsabili. E poi questi prodotti prima di fare effetto hanno bisogno di essere presi per parecchio tempo, anche mesi.

In conclusione questo metodo terapeutico “forse” può essere valido per disturbi lievi, ma nel mio caso non ha portato nessun giovamento.

GIUDIZIO: SCONSIGLIATA NEL MIO CASO

fisioterapia C.I.: Omeopatia Fisioterapia

Sotto suggerimento del sempre “attento, informato e premuroso” Dr Porru,  ho contattato la Fondazione Don Carlo Gnocchi (MI) per poter fare un ciclo di fisioterapia per la riabilitazione del pavimento pelvico (in esenzione).

La responsabile del Reparto Area Sacrale, molto professionale, gentile e premurosa, dopo una visita iniziale approfondita mi ha prescritto una serie di trattamenti fisioterapici per migliorare il dolore del pavimento pelvico.

“La riabilitazione del piano perineale ha l’obiettivo di riattivare e potenziare l’attività del muscolo perineale, perchè possa intervenire adeguatamente in tutti i processi fisiologici in cui è implicato normalmente.

Tre sono gli strumenti terapeutici che vengono scelti a seconda del quadro clinico del paziente:

  1. Fisioterapia del muscolo del pavimento pelvico
  2. Biofeedback
  3. Stimolazione elettrica funzionale”

(tratto da un documento rilasciatomi prima della terapia)

La fisioterapista, anch’essa molto molto brava e professionale, mi ha veramente aiutato moltissimo con i massaggi sia interni (vaginali) per vulvodinia che esterni nella zona sacrale, glutei e tutte le zone doloranti e dove i muscoli erano contratti.

Ho avuto la fortuna per 2 anni di seguito di fare questi massaggi 2 volte la settimana per circa 12 volte e devo dire che ne ho trovato molto giovamento e che li ripeterò anche in futuro.

GIUDIZIO: CONSIGLIATISSIMA / INDISPENSABILE

 

 

3 thoughts on “C.I.: Omeopatia-Fisioterapia

  1. è vero che l’omeopatia è cara ma è anche vero che bisogna avere fiducia nel medico che ti cura, prima di tutto e in quel periodo hai cambiato molti medici … io non la sconsiglierei ma direi di riflettere bene e magari dire subito all’omeopata quali sono i dubbi perchè possa spiegare meglio in cosa consiste la terapia

    • Come ho spiegato nell’articolo, ma forse non sono stata chiara, non ho tanta fiducia in questa terapia, soprattutto perché secondo me nel mio caso non mi ha dato molti risultati. In ogni modo non sono contraria del tutto. Infatti lo stesso urologo che mi segue mi ha prescritto dei medicinali/preparazioni omeopatiche che ho utilizzato e utilizzo come: cuprum Heel compresse, arnica compositum crema ecc. Altra cura che utilizzo spesso sono i semi di pompelmo in gocce contro la candida. Sappiamo tutti che l’omeopatia ci mette molto tempo a curare e chi ha questa malattia cronica è stufo di aspettare mesi per avere risultati (questa è forse la vera ragione per cui alcuni rimedi vengono accantonati). Hai detto bene la fiducia in un metodo è fondamentale, e bisogna guadagnarsela. E indubbio che quello che scrivo sono solo ed esclusivamente i mei pensieri personali, se ci sono persone che si trovano bene con queste terapie sono molto felice per loro.

Rispondi