FILM: The Butler – Un Maggiordomo alla Casa Bianca (2014)

.FILM: THE BUTLER – UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA – 2014 (TITOLO ORIGINALE: LEE DANIELS’ THE BUTLER)

film The Butler Un maggiordomo alla Casa Bianca 2014 FILM: The Butler   Un Maggiordomo alla Casa Bianca (2014)

Locandina del film The Butler – Un Maggiordomo alla Casa Bianca – 2014

GENERE: Drammatico/Storico

REGISTA: Lee Daniels (regista e produttore americano – altri film: Precious -2009)

ATTORI: Forest Whitaker, Oprah Winfrey, Mariah Carey, Janet Fonda, John Cusack, Vanessa Redgrave, e molti altri attori famosi che interpretano piccole parti.

Questo è un film difficile da giudicare e che purtroppo, sia per l’argomento trattato, che soprattutto per come vengono raccontati alcuni fatti tragici “realmente accaduti” della storia americana rischia di provocare molte polemiche.

Innanzitutto, è stato pensato, prodotto e diretto in chiave esclusivamente afroamericana, con l’intento (purtroppo non sempre garantito) di rispettare il più possibile la veridicità storica del racconto e delle innegabili atrocità e laceranti vicissitudini patite dai neri americani dagli anni ’50 ad oggi.

La pellicola è la trasposizione cinematografica di un articolo pubblicato sul The Washington Post che narrava la vicenda di un maggiordomo di colore Eugene Allen che trascorse più di 30 anni alla Casa Bianca. Sembra purtroppo però che la storia sia stata rivisitata e “adattata”, risultando poco obiettiva e con parecchi buchi narrativi.

La figura del maggiordomo, interpretata magistralmente da Forest Whitaker, ribattezzato Cecil Gaines, risulta quasi una presenza fuori dal mondo e molto poco avvincente. Forse risulta più coinvolgente la storia dei sui figli e anche della moglie (Ophra Winfrey) che risultano più addentro alle problematiche razziali.

collage film the butler 300x300 FILM: The Butler   Un Maggiordomo alla Casa Bianca (2014)

Locandina film The Butler – un maggiordomo alla Casa Bianca 2014

La pellicola ripercorre le vicende del maggiordomo Cecil (negro di casa), che arriva giovane alla Casa Bianca e ci rimane a servizio per parecchi anni, a contatto con vari presidenti Americani, dall’amministrazione di Eisenhower a quella di Reagan. Per quasi tutto il film Cecil rimane impassibile difronte alle problematiche razziali, poi verso la fine, risvegliatosi dal suo torpore, decide di abbandonare il lavoro per occuparsi con il figlio di diritti civili.

The Butler, e’ un guazzabuglio delle due vite del maggiordomo (quella lavorativa e quella privata), ma con abbondanti aggiunte ed omissioni che sembrano avere lo scopo di distorcere l’attenzione dalla storia reale e tragica dell’uscita dell’America dalla segregazione razziale per raccontarne una che sia compatibile con la tesi che il regista vuole dimostrare e cioè che solo i presidenti repubblicani siano sempre stati i “cattivi” nella battaglia per i diritti civili.  Peccato !!

GIUDIZIO: Questo è un film che racconterebbe una storia potenzialmente “interessante”, che viene rovinata per mera propaganda politica.

Rispondi